Agorafobia

E’ l’aspetto peggiore dell’attacco di panico. E’ l’ansia di potersi trovare in situazioni o luoghi, da cui è difficile allontanarsi. Le situazioni possono essere le più svariate, dall’essere in auto all’andare in luoghi affollati, dall’allontanarsi da casa da soli al dover prendere l’aereo. L’elemento comune è la paura di non riuscire a sottrarsi dalla situazione di panico.

I luoghi più tipici in cui può aversi agorafobia sono i mezzi di trasporto o i luoghi di ritrovo molto affollati. Il semplice trovarsi da soli in uno spazio molto vasto può provocare il panico. Alla base di queste paure sussiste quasi sempre un disagio di inadeguatezza e sfiducia in se stessi. Possono esserci sentimenti di dipendenza e bisogno di sentirsi protetti.

Come possiamo intervenire? In genere chi soffre di agorafobia evita di parlare dei suoi problemi, sentendo un disagio interno nell’esporsi. Tutto questo è vissuto come umiliante e imbarazzante e spesso a causa di questa incapacità di esporsi e chiedere aiuto, ci si rivolge ai farmaci, tendendo, spesso ad abusare di ansiolitici.

Con questi tentativi di risoluzione, si rischia di peggiorare il problema, proprio perché gli ansiolitici non curano l’agorafobia, ma possono entrare, ancor peggio, a far parte del meccanismo agorafobico. E’ ovvio, che si vede nel farmaco la via di fuga, scatenando molte volte una forma di dipendenza e peggiorando ancora di più la situazione.

Per intervenire sull’agorafobia, è necessario riorganizzare il proprio pensiero e acquisire una maggiore fiducia in se stessi.

_________________________________

Nuovo Corso Digitale di Autostima

Per apprendere con Tecniche ed Esercizi Pratici come Migliorare con Successo TE STESSO!

Clicca qui e scopri tutto

videata

_____________________________

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

Posted in Disturbi d'ansia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *