Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC)

Cos'è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo o DOC?

Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo è un disagio psicologico correlato a Disturbi d’Ansia

Secondo la classificazione del DSM 5, il Disturbo Ossessivo Compulsivo è conosciuto anche come DOC o OCD in inglese.

Si manifesta con sintomi invalidanti che coinvolgono Ossessioni, Compulsioni e Rituali CompulsiviUn’alta percentuale di persone soffre di questo Disturbo.

Colpisce indistintamente uomini e donne e può presentarsi sia nell’infanzia che nell’età adulta, anche se l’incidenza massima la si ha in adolescenza.

Può sopraggiungere in modo improvviso, solitamente in seguito ad un evento stressante. Ma anche in maniera graduale, subdola ed insidiosa, aggravandosi progressivamente.

Colpisce circa il 3% della popolazione generale. In Italia, sono circa 800.000 le persone colpite da Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC).

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Come si manifesta il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Chi soffre di questo Disturbo si trova a combattere continuamente con i propri pensieri ed i propri impulsi che creano una sofferenza disabilitante nella vita quotidiana.

L’aspetto centrale delle Personalità Ossessive è la presenza di Pensieri Ossessivi, per un’ora o più al giorno al giorno.  

Il più delle volte la persona si sente obbligata a pensare in modo ossessivo, anche se cerca di contrapporsi e di resistere. Ma nonostante ci metta molto sforzo per contrastare e nascondere i suoi pensieri, questo sforzo non lo aiuta per niente a modificare il proprio pensiero.

Se da almeno sei mesi ti senti costretto da pensieri e impulsi ripetitivi e intrusivi che ti provocano Ansia e non riesci ad allontanarli, potresti soffrire di Disturbo Ossessivo-Compulsivo.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Le caratteristiche centrali del disturbo ossessivo compulsivo sono:

  • La ripetitività dei pensieri Ossessivi che diventano intrusivi. Si ripresentano alla mente con frequenza e permangono in modo duraturo e continuo.
  • La sensazione che tale attività sia imposta e non dipenda dalla propria volontà.

Inoltre in alcune forme, coloro che soffrono di DOC presentano:

  • Eccessiva preoccupazione per lo sporco e la contaminazione. Si preoccupano di potersi contaminare o poter contaminare gli altri
  • Sono ossessionati dai germi e dall’idea di poter contrarre qualche malattia infettiva
  • Temono di perdere il controllo dei propri impulsi o di potere fare male a qualcuno

Purtroppo, il Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC) è un disturbo che si cronicizza facilmente, anche se può migliorare in alcuni periodi. A volte però si aggrava fino a punto di compromettere il funzionamento in diverse aree di vita. Non è quasi mai episodico e non guarisce  completamente.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

I Pensieri Ossessivi  nel Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Come spesso succede, i pensieri ossessivicreano allarme e paura e comportano una marcata sofferenza. Così la persona si sente spinta a mettere in atto anche comportamenti compulsivi per calmare la sensazione di paura. In particolare, può trattarsi di comportamenti ripetitivi o azioni mentali non produttive, che vengono ripetute il più delle volte in modo ritualistico.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Aspetti principali del Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Nella maggior parte dei casi chi soffre di Disturbo Ossessivo-Compulsivo ha sia Ossessioni che Compulsioni.

Purtroppo, questo crea un circolo vizioso. Ossia, le Ossessioni producono Ansia e spingono a utilizzare le Compulsioni per poterla gestire.

In effetti le Compulsioni possono dare momentaneamente sollievo. Tuttavia, a lungo andare la persona continua a fare affidamento su di esse, innescando così un circolo vizioso senza fine.

Ecco perché si ha un peggioramento che porta ad un aumento sia  dell’Ansia, che delle Ossessioni.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Quali sono i sintomi del Disturbo Ossessivo-Compulsivo?

sintomi del DOC sono molto eterogenei. 

Solo un Professionista della Salute Mentale può diagnosticare il Disturbo Ossessivo-Compulsivo. Ma per poterci aiutare a intervenire al più presto, è importante sapere riconoscere alcuni segnali.

Nella pratica, solitamente, fra i sintomi del Disturbo Ossessivo-Compulsivo troviamo principalmente 2 aspetti fondamentali, che si possono riassumere in:

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

1. Ossessioni

 Per prima cosa troviamo le Ossessioni, che sono pensieri, impulsi o immagini ricorrenti e persistenti,  vissuti come incontrollabili da chi li sperimenta. Quando la persona ha i Pensieri Ossessivi, li vive come disturbanti, inadeguati ed intrusivi, che non può espellere. Le Ossessioni  inducono a intensi stati d’ansia e di disagio.

D’altra parte, le ossessioni sono fuori dal controllo del soggetto e sono vissute come insensate e infondate.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

2. Compulsioni

 In aggiunta alle Ossessioni, possiamo trovare anche le Compulsioni. Queste sono caratterizzate da comportamenti o azioni mentali ripetitive, che servono per ridurre i Pensieri Ossessivi. La persona si sente obbligata a metterli in atto in maniera molto rigida e non voluta.

Tra i Comportamenti Compulsivi possiamo trovare per esempio:

  • Doversi lavare le mani continuamente e senza necessità

  • Riordinare gli oggetti seguendo un certo schema rigido e sempre uguale

  • Controllare più e più volte il compimento di un’azione

Tra le azioni mentali possiamo trovare:

  • Pregare

  • Contare

  • Ripetere mentalmente parole, frasi o formule 

Una delle principali funzioni delle  Compulsioni è quella di neutralizzare eventi temuti. Peraltro, non sono realisticamente collegate con ciò che sono designate a neutralizzare.

Le Compulsioni sono definite anche cerimoniali o rituali. Come dicevamo sopra, sono messe in atto per cercare di tenere sotto controllo la propria ansia.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Ossessioni e Compulsioni nel Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Le Ossessioni e Compulsioni si presentano solitamente in maniera combinata nel Disturbo Ossessivo-Compulsivo. In rari casi si presentano isolate: solo Ossessioni o solo Compulsioni.

Quali sono le Tipologie di Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC)?

Le Tipologie di Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC) sono molto diverse. Ma per lo più, il DOC si manifesta con compulsioni di pulizia o controllo.

Ciò nonostante, in generale, possiamo distinguere 4 sottotipi di Disturbo Ossessivo-Compulsivo .

Alcune volte possono comparire più di un tipo contemporaneamente o in momenti diversi della vita.

DOC da contaminazione

Compare con Ossessioni e Compulsioni connesse a malattie e germi. Questo porta a mettere in atto una serie di rituali di lavaggio, pulizia.

In questo tipo di Disturbo Ossessivo-Compulsivo si è portati a evitare i luoghi pubblici, per paura di essere contaminati.

DOC di controllo

Qui troviamo Ossessioni e Compulsioni che inducono a controllare ripetutamente, senza necessità. I controlli sono adottati per riparare o prevenire gravi disgrazie o incidenti. Si è assaliti spesso dal dubbio di avere procurato inavvertitamente danni a sé o ad altri. A volte  compare la paura di poter perdere il controllo dei propri impulsi diventando aggressivi, perversi, autolesivi.

D’altra parte si tende a controllare e ricontrollare infinite volte determinate situazioni. Come per esempio di aver spento il gas, chiuso l’acqua, spento gli elettrodomestici o le luci e così via.

DOC Ossessioni superstiziose

Consiste in un pensiero superstizioso portato all’estremo. Chi ne soffre non riesce a resistere al fare o non fare determinate cose. Molte volte, deve pronunciare o non pronunciare alcune parole, vedere o non vedere certe cose… Contare o non contare un numero preciso di volte gli oggetti, fare o non fare alcune azioni un “giusto” numero di volte. Questa Compulsione scaturisce da una forte ansia legata all’esito degli eventi. Come se si potesse evitare di  far accadere cose negative a sé o ad altri.

DOC Ordine e simmetria

In questo caso la persona non tollera assolutamente che gli oggetti siano posti in modo anche minimamente disordinato o asimmetrico. Ciò gli procura una sgradevole sensazione di mancanza di armonia e di logicità.

Può riguardare tutti gli oggetti: libri, fogli, abiti nell’armadio ecc. Che devono risultare perfettamente allineati, simmetrici e ordinati secondo una sequenza logica, come le dimensione, il colore o altro.

A volte la persona passa ore del suo tempo a riordinare gli oggetti in maniera completamente simmetrica. Questo tipo di DOC può arrivare a rendere veramente complicata la vita della persona.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Cura del Disturbo Ossessivo Compulsivo

La cura del DOC può richiedere molto tempo. Un maggiore successo è stato riscontrato nel contesto della Psicoterapia Individuale Psicodinamica, che costituisce il trattamento di elezione.

Aiuta ad elaborare i vissuti e le emozioni che stanno all’origine del disturbo.

Infatti, rendere conscio ciò che al momento è inconscio permette di affrontare più serenamente ciò che si teme, liberandolo da sintomi di copertura come le Ossessioni.

Inoltre aiuta, peraltro, ad interiorizzare strategie per sostituire gli attuali meccanismi di pensiero che portano alla malattia.

PRENOTA UNA CONSULENZA PSICOLOGICA

 

Bibliografia

 

Dèttore, D. (2002). Il disturbo ossessivo-compulsivo. Caratteristiche cliniche e tecniche di intervento. Milano: McGraw Hill

Mancini F. (a cura di) (2016). La mente ossessiva. Curare il Disturbo Ossessivo-Compulsivo. Milano: Raffaello Cortina Editore

Melli, G. (2018). Vincere le ossessioni. Capire e affrontare il Disturbo Ossessivo-Compulsivo. Trento: Centro Studi Erickson.

 

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

_________________________________

Soffri di Ansia?

Ecco il Nuovo Corso Digitale per Imparare a Gestire l’ Ansia e il Panico

Le 10 Tecniche Fondamentali che Ti porteranno a Risolverla in 30 giorni

Clicca qui e scopri di più

Ansia, Vincere l'Ansia

ansia-ebook

_____________________

Vuoi migliorare l’Autostima?

Nuovo Corso Digitale di Autostima

Per apprendere con Tecniche ed Esercizi Pratici come Migliorare con Successo TE STESSO!

Clicca qui e scopri di più

videata

 

Cosa ne pensi di questo post?
[Totali: 7 Media: 5]
Dott.ssa Anna Maria Pisanello
Dott.ssa Anna Maria Pisanello

Dott.ssa Anna Maria Pisanello Psicologo-Psicoterapeuta a indirizzo Psicodinamico e Ipnoterapeuta. Iscritta all'Ordine degli Psicologi del Veneto col Numero 11348 Svolgo la libera professione come Psicologo Psicoterapeuta e Ipnoterapeuta a Thiene Vicenza. Sono specializzata in Psicoterapia Psicodinamica e Ipnoterapia. Da oltre 29 anni metto le mie competenze al servizio delle persone che seguo, sostenendole nel loro percorso di vita e di crescita personale come Psicologo a Thiene, ma anche Psicoterapeuta, Ipnoterapeuta e Operatore di Training Autogeno. Fornisco Consulenza Psicologica e Psicoterapia per ansia, attacchi di panico, depressione, disturbi delle relazioni, bassa autostima, crisi di coppia. Ricevo nel mio Studio di Psicologia e Psicoterapia a Thiene Vicenza, Galleria Garibaldi, 35. Come Psicologo Psicoterapeuta lavoro con le persone, per aiutarle a prendere maggiore consapevolezza delle proprie percezioni e modificare la propria prospettiva quando serve. Le aiuto a gestire l’ansia, le emozioni e quindi i comportamenti disfunzionali, che portano a sofferenza. Ognuno di noi va bene così com'è. Tuttavia certe volte, possiamo decidere di cambiare l'approccio che abbiamo alla vita, per sentirci più felici e stare meglio. In quanto Psicologo Psicoterapeuta aiuto le persone a trovare le più adeguate alternative al proprio sentire e agire per potersi sentire più libere, veramente libere di scegliere.

Leave a reply