Disturbo Bipolare- Sintomi e Cause

Disturbo Bipolare

Disturbo Bipolare- Sintomi, Cause e Cura

Il Disturbo Bipolare rientra nei Disturbi dell’Umore ed è caratterizzato da un continuo alternarsi di periodi con Sintomi Depressivi e periodi con Sintomi Maniacali.
Il Disturbo Bipolare è anche detto Maniaco-Depressivo.
Comporta gravi alterazioni dell’umore, delle emozioni, dei pensieri e dei comportamenti. Chi ne soffre oscilla fra emozioni di esaltazione in alcuni periodi e disperazione totale in  altri.
I Sintomi del Disturbo Bipolare
Chi soffre di disturbo bipolare può presentare sia episodi ipomaniacali, misti e depressivi, che episodi maniacali. Ma anche episodi maniacali, depressivi e misti.
La sintomatologia si caratterizza proprio per un rapido e repentino passaggio dal una fase all’altra, dove c’è un aumento o diminuzione del sonno, isolamento o ricerca disinibita del contatto con gli altri, eloquio scarso o eccessiva loquacità, pianto senza motivo o ilarità, rallentamento psico-motorio o affannosa ricerca di attività.
Durante le Fasi Maniacali la persona può presentare disinibizione eccessiva e comportamenti socialmente inappropriati.
Si sente particolarmente euforica, con la sensazione di avere enormi potenzialità personali,  tutto le appare possibile e fattibile, tanto che spesso commette azioni impulsive anche pericolose per se stessa o per gli altri.
Non riesce a portare a termine alcun progetto, ha una grande energia tanto da non sentire il bisogno di mangiare, né di dormire.
I pensieri sono molto veloci e anche l’eloquio.
Le persone che soffrono di Disturbo Bipolare si alternano tra fasi di timidezza e riservatezza e fasi di esaltazione e disinibizione totale.
Le oscillazioni dell’umore si verificano di solito all’improvviso e sono di breve durata.
La Fase Maniacale
Durante le fasi maniacali c’è un eccessivo eccitamento e la persona può presentare disinibizione eccessiva, con comportamenti socialmente sconvenienti. L’umore è particolarmente euforico e c’è una tendenza alla megalomania e all’onnipotenza. Vengono persi i limiti e tutto appare possibile e fattibile, tanto che spesso vengono commesse azioni impulsive anche pericolose per se stessi o per gli altri.
E’ preminente la sensazione di avere enormi potenzialità personali tanto da sfociare nel delirio di onnipotenza.
Dall’altra parte le azioni intraprese non vengono portate a compimento e i progetti sono lasciati in sospeso perennemente.
Colpisce la grande energia e la mancanza di necessità di mangiare e di dormire.
Anche il comportamento diventa disorganizzato e ogni attività viene lasciata a metà per passare subito ad altro senza completare niente.
La velocità dei pensieri è caratteristica primaria, così come la velocità dell’eloquio. Anche il desiderio sessuale può aumentare, diventando una necessità impellente e irrefrenabile.
In altri casi, la fase maniacale si caratterizza per l’umore disforico e la sensazione di ingiustizia e danni subiti. Prevale forte irritabilità e rabbia.
Può accompagnarsi delirio di persecuzione e comportamento aggressivo, con scarsa capacità di valutare le conseguenze delle proprie azioni.
La Fase Depressiva
La fase depressiva segue solitamente a quella maniacale e ne rappresenta l’opposto. L’umore è depresso e viene perso il significato della vita.
Il sonno e l’appetito possono aumentare o diminuire. C’è grande affaticamento e difficoltà di concentrazione.
In questa fase di profonda depressione possono comparire gravi atti autolesivi che portano spesso al suicidio. Le fasi depressive sono lunghe, persistenti e più frequenti nell’arco della vita.
La Fase Mista
Questa fase è caratterizzata dalla presenza contemporanea di sintomi depressivi e ipomaniacali. In questa fase spesso la persona soffre di una pervasiva ansia e irritabilità.
Il Disturbo Bipolare è una delle affezioni mentali più comuni.
Colpisce dal tre al cinque percento degli adulti nel mondo, interessando indistintamente uomini, donne e anche bambini.
Per molte persone si tratta di una condizione con cui convivere per diversi anni o anche per tutta la vita.
A volte migliora, a volte si ripresenta anche dopo mesi o anni dall’insorgenza.
Cause del disturbo bipolare
Le cause del Disturbo Bipolare sono spiegabili con modelli bio-psico-sociali. Influisce molto il contatto con genitori che soffrono o hanno sofferto di questo disturbo.
Altri fattori possono svolgere un ruolo importante, come gli eventi di vita stressanti o gli insuccessi, il consumo di alcool e droghe, le gravi irregolarità del sonno, una bassa qualità di vita, l’assunzione di psicofarmaci.
Come si cura il disturbo bipolare
Nel trattamento del Disturbo Bipolare l’obiettivo è a stabilizzazione dell’umore.
Per questo è necessaria una adeguata combinazione di trattamento farmacologico e psicoterapia.
Può essere utile un intervento di aiuto anche alla famiglia per comprendere e gestire l’impatto emotivo che il disturbo può avere nella vita dell’individuo e dei suoi familiari. E’ utile acquisire strumenti adeguati a fronteggiare le fasi maniacali e quelle depressive, imparando a riconoscerle in anticipo per poterle affrontare in modo efficace.
________________________________________

Nuovo Corso Digitale di Autostima

Per apprendere con Tecniche ed Esercizi Pratici come Migliorare con Successo TE STESSO!

Clicca qui e scopri tutto

#Disturbo Narcisistico di Personalità e Bassa Autostima, #autostima, #potenziare l'autostima, #migliorare se stessi

_____________________________

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

Posted in Disturbi dell'umore. Tagged with , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *