Il Gaslighting o Manipolazione Mentale- Come riconoscerlo e proteggersi

Il Gaslighting o Manipolazione Mentale- Come riconoscerlo e proteggersi

Il Gaslighting o Manipolazione Mentale-  Come riconoscerlo e proteggersi

 Il “Gaslighting” è la forma di manipolazione mentale più distruttiva e spietata, messa in atto per ottenere il potere. Si tratta di un tipo di abuso emozionale malvagio, che consiste nel far credere,  a chi ne è vittima, di avere commesso errori inesistenti, inducendola a dubitare della realtà e della propria sanità mentale.

 Il “Gaslighting” è un meccanismo subdolo e lento e la vittima va in confusione, tanto da iniziare a sentirsi “Sbagliata” e a dubitare persino delle sue reali percezioni.

Questo è un modo di fare comune fra i dittatori  e i narcisisti. E funziona bene!

La parola Gaslighting deriva dal titolo di un film del 1944, “Gas Light”, tradotto in italiano con il termine “Angoscia”. Per questo viene utilizzato per definire un comportamento manipolatorio disumano, messo in atto per indurre la vittima a dubitare di se stessa e dei suoi comportamenti, fino a farle credere di essere totalmente squilibrata.

Chi usa questa forma di manipolazione mentale deliberatamente, arriva sino al punto di distorcere i fatti e le informazioni per indurre la vittima a dubitare della sua percezione.

Il Gaslighting o Manipolazione Mentale-  Come riconoscerlo e proteggersi

Per proteggersi, è bene conoscere le tattiche del manipolatore

Il Gaslighter è colui che mette in atto la manipolazione e ricatta emotivamente, opera un vero e proprio lavaggio del cervello e induce la vittima a pensare di essere sbagliata e di meritare la punizione.

Di solito è un narcisista perverso. Bersaglia costantemente con accuse, che portano a perdere la propria identità.

Il Gaslighter racconta bugie

Sai che è una bugia. Eppure la dice con un’aria così seria, da indurti a dubitare  di te.

Facciamo un semplice esempio.

Il tuo partner ti promette di passare la serata con te, ma improvvisamente decide di uscire con gli amici, lasciandoti in solitudine… Non dice di avere dimenticato la promessa, perché se fosse così, il suo comportamento potrebbe essere ritenuto un errore puro e semplice. No, il Gaslighter nega completamente di aver mai promesso nulla e imputa a te l’errore nella percezione dei fatti. Tanto da indurti a dubitare della tua stessa percezione della realtà.

Il Gaslighter è così convinto quando afferma di non aver mai promesso nulla, che in maniera ovvia, l’altra persona è portata a credere di averlo immaginato. Allora ti viene il dubbio: “Ho capito bene? La nostra conversazione è mai avvenuta?”.

Eppure ricordi di averlo sentito dire! Però è ovvio, lui è talmente convinto, quando afferma di non aver promesso mai niente!

Perché è così ovvio? Perché il meccanismo è talmente subdolo, che l’obiettivo è quello di destabilizzarti e di sfasarti.

Il Gaslighter nega di aver detto qualcosa, anche se si ha la prova.

Anche se sai che ti ha detto che avrebbe fatto qualcosa…  Sai di avere sentito. Ma lo nega, ancora e ancora, da indurti a mettere in discussione la realtà.

In ultima analisi, arrivi a pensare, ma  ha mai detto questo? E più nega, più metti in discussione la tua realtà e cominci ad accettare la sua.

Solitamente utilizzano come munizioni ciò che  è vicino e caro a te! Fino ad attaccare le fondamenta del tuo vero essere e della tua identità.

Il Gaslighting o Manipolazione Mentale-  Come riconoscerlo e proteggersi

Il meccanismo è lento e insidioso

Un comportamento che si ripete nel corso del tempo. Una bugia qua e là, un commento di volta in volta … E le cose cominciano a peggiorare. Anche la persona più intelligente e consapevole di sé, può cadere nella trappola del Gaslighting. Il tutto avviene molto lentamente e non ci si rende conto di cosa stia accadendo.

Toglie la padronanza di sé e l’autostima

La finalità Gaslighting è quella di minare l’autonomia dell’ Io, l’autostima, la capacità decisionale, fino a portare alla depressione.  Allora inizi a pensare che sei inutile, che continui a commettere errori e questo aggiunge senso di insicurezza, perché pensi: “Forse è colpa mia, lui non è così male”.

Si tratta però di una tecnica calcolata per destabilizzarti, col vantaggio del Gaslighter di poter continuare ad avere il potere su qualcuno.  Una sorta di autostima guadagnata solo a spese altrui, senza solida base.

Il Gaslighting o Manipolazione Mentale-  Come riconoscerlo e proteggersi

Il Gaslighter sa che la confusione indebolisce le persone

Agisce e parla come se l’altra persona non avesse il diritto di avvertire sentimenti, minimizza avvenimenti gravi. Sa perfettamente che tutti amano un certo senso di stabilità e normalità, ma il suo scopo è quello di sradicarla fino a portare alla perdita del controllo.

Il Gaslighting o Manipolazione Mentale-  Come riconoscerlo e proteggersi

Il Gaslighter è consapevole del suo comportamento?

Presumibilmente, il Gaslighter non sempre è consapevole del suo comportamento. Tuttavia, il più delle volte rientra nella categoria dei narcisisti perversi e il suo è un sistema di vita, dove uno degli obiettivi principali è quello di distruggere attraverso la manipolazione, chiunque possa mettere in pericolo i suoi meccanismi primitivi di sussistenza.

Il Gaslighting è, senz’altro, la prima delle trappole, per le vittime di abusi psicologici.

Questo è il motivo per cui è importantissimo sapere riconoscere le dinamiche di manipolazione, per proteggere meglio se stessi. Quando non siamo consapevoli di questo fatto, possiamo cadere nella rete della dipendenza e divenire vittime di un potere malevolo che distrugge la nostra mente.

Se pensi di essere vittima di un Gaslighter, il primo passo fondamentale che puoi fare è quello di interrompere ogni forma di comunicazione con lui. Puoi anche chiedere l’ aiuto di un professionista che ti aiuterà a proteggerti meglio.

Nuovo Corso Digitale di Autostima

Per apprendere con Tecniche ed Esercizi Pratici come Migliorare con Successo TE STESSO!

Clicca qui e scopri tutto

#Disturbo Narcisistico di Personalità e Bassa Autostima, #autostima, #potenziare l'autostima, #migliorare se stessi

_____________________________

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

 

Posted in Autostima. Tagged with , , , .

3 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *