Comunicazione assertiva- 3 caratteristiche principali per essere assertivi

Comunicazione assertiva- psicologo-vicenza

Comunicazione assertiva- 3 caratteristiche principali per essere assertivi.

In questo articolo ti spiego le 3 caratteristiche principali della comunicazione assertiva, per fornirti alcune utili indicazioni che ti aiutano a migliorare il modo di relazionarti nella vita quotidiana, nel lavoro, in famiglia così come nella vita di coppia.

Si parla di assertività per indicare la capacità umana di esprimere in maniera chiara ed efficace le proprie emozioni e idee, senza calpestare e offendere gli altri.

Esprimi le tue idee con fermezza e correttezza

Andrew Salter nel 1949 fu il primo a parlare di assertività, come capacità di esprimere i propri punti di vista e le proprie emozioni apertamente, in modo spontaneo.

Salter intese l’assertività come un modello di comportamento interpersonale, capace di garantire un buon andamento dei rapporti interpersonali. Ma contemporaneamente una buona gestione dell’ansia e disturbi di ansia, in particolare del disturbo di ansia sociale.

Che cosa significa quindi vivere la propria vita attraverso il filtro dell’assertività?

La comunicazione assertiva è molto più di una tecnica: è un metodo di interazione dove pensieri, azioni e comportamenti ci permettono di relazionarci agli altri in modo efficace, migliorando le nostre relazioni personali e professionali.

Ma andiamo con ordine.

Il punto di partenza è che imparando come essere più assertivi, possiamo difenderci dagli attacchi e diventare buoni comunicatori, forti e fiduciosi.

Ti può interessare anche: Test per misurare l’Assertività- Verifica subito quanto fai rispettare le tue necessità

Perché diventando assertivi potremmo migliorare i nostri rapporti interpersonali e la qualità stessa della nostra esistenza?

Per rispondere a questa domanda, partiamo comprendendo cos’è la comunicazione assertiva.

Cos’è la comunicazione assertiva?

Iniziamo dando una definizione della parola assertività, da cui la comunicazione assertiva deriva naturalmente.

Dal latino Asserere, quindi “asserire”, “affermare”, “auto-affermarsi”. Dove l’auto-affermazione lascia da parte ogni atteggiamento di chiusura o di combattimento per abbracciare l’apertura, l’ascolto e la volontà di comprendere ciò che gli altri ci stanno comunicando.

L’assertività si basa sull’equilibrio. Richiede di essere schietti sui nostri desideri e bisogni, pur tenendo conto dei diritti, dei bisogni e dei desideri degli altri. Quando siamo assertivi, si potenzia anche la nostra autostima, ci sentiamo più sicuri di noi stessi e traiamo forza da questo per far capire il nostro punto di vista in modo fermo, equo e con empatia.

I vantaggi di essere assertivi

La comunicazione assertiva è un passo molto importante che come abbiamo detto, può migliorare nettamente la qualità della nostra vita.

Uno dei principali vantaggi di essere assertivi è che può aiutarci ad acquisire una profonda autostima e diventare più sicuri di noi stessi, man mano che acquisiamo una migliore comprensione del nostro valore.

Quindi, vale la pena partire da qui e interrogarsi su cosa non va nella nostra vita, che vorremmo cambiare.

Una volta fatto questo, iniziamo a sperimentare inizialmente con piccoli passi tenendo a mente le 3 caratteristiche principali per essere assertivi, come di seguito.

 

3 caratteristiche principali per essere assertivi

1. Valorizza te stesso e i tuoi diritti

Per essere più assertivo, devi acquisire una buona comprensione di te stesso, così come una forte convinzione nel tuo valore intrinseco.

Questa fiducia in sé stessi è la base del comportamento assertivo. Ti aiuterà a riconoscere che meriti di essere trattato con dignità e rispetto, ti darà la fiducia necessaria per difendere i tuoi diritti e proteggere i tuoi confini e rimanere fedele a te stesso, ai tuoi desideri e ai tuoi bisogni.

Esprimi dunque le tue sensazioni con onestà e sentendoti a tuo agio.

Una persona assertiva è spontanea e non nasconde mai i propri reali stati d’animo, dimostra chiaramente quello che prova e lo manifesta apertamente.

2. Dai voce alle tue necessità e bisogni, con sicurezza

Se hai intenzione di esprimere al massimo il tuo potenziale, assicurati che le tue priorità – i tuoi bisogni e necessità – siano tenute in considerazione.

Non aspettare che qualcun altro riconosca ciò di cui hai bisogno. Potresti aspettare per sempre! Prendi l’iniziativa e inizia a identificare le cose che vuoi ora. Quindi, stabilisci gli obiettivi in modo da poterli raggiungere.

Dopo averlo fatto, trova modi per fare richieste che evitino di sacrificare i bisogni degli altri. Ricorda, se vuoi che le persone ti aiutino, non chiedere le cose in modo aggressivo o invadente. Questo rischia di scoraggiarle e potrebbe persino danneggiare le tue relazioni.

3. Riconosci di non poter controllare il comportamento di altre persone

Non commettere l’errore di accettare la responsabilità di come le persone reagiscono alla tua assertività. Se, ad esempio, si comportano in modo arrabbiato o risentito nei tuoi confronti, cerca di evitare di reagire allo stesso modo.

Ricorda che puoi controllare solo te stesso e il tuo comportamento, quindi fai del tuo meglio per rimanere calmo e misurato se le cose si fanno tese. Fintanto che sei rispettoso e non violi i bisogni di qualcun altro, hai il diritto di dire o fare quello che vuoi.

Affrontare la tua vita con assertività vuol dire davvero vivere in maniera piena e appagante.

>> Clicca qui per fare il Test di Valutazione della capacità assertiva

 

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

Vuoi migliorare l’Autostima?

Nuovo Corso Digitale di Autostima

Per apprendere con Tecniche ed Esercizi Pratici come Migliorare con Successo TE STESSO!

Clicca qui e scopri di più 

videata

Cosa ne pensi di questo post?
[Totali: 5 Media: 5]
Dott.ssa Anna Maria Pisanello
Dott.ssa Anna Maria Pisanello

Dott.ssa Anna Maria Pisanello Psicologo-Psicoterapeuta a indirizzo Psicodinamico e Ipnoterapeuta. Iscritta all'Ordine degli Psicologi del Veneto col Numero 11348 Svolgo la libera professione come Psicologo Psicoterapeuta e Ipnoterapeuta a Thiene Vicenza. Sono specializzata in Psicoterapia Psicodinamica e Ipnoterapia. Da oltre 29 anni metto le mie competenze al servizio delle persone che seguo, sostenendole nel loro percorso di vita e di crescita personale come Psicologo a Thiene, ma anche Psicoterapeuta, Ipnoterapeuta e Operatore di Training Autogeno. Fornisco Consulenza Psicologica e Psicoterapia per ansia, attacchi di panico, depressione, disturbi delle relazioni, bassa autostima, crisi di coppia. Ricevo nel mio Studio di Psicologia e Psicoterapia a Thiene Vicenza, Galleria Garibaldi, 35. Come Psicologo Psicoterapeuta lavoro con le persone, per aiutarle a prendere maggiore consapevolezza delle proprie percezioni e modificare la propria prospettiva quando serve. Le aiuto a gestire l’ansia, le emozioni e quindi i comportamenti disfunzionali, che portano a sofferenza. Ognuno di noi va bene così com'è. Tuttavia certe volte, possiamo decidere di cambiare l'approccio che abbiamo alla vita, per sentirci più felici e stare meglio. In quanto Psicologo Psicoterapeuta aiuto le persone a trovare le più adeguate alternative al proprio sentire e agire per potersi sentire più libere, veramente libere di scegliere.

Leave a reply