La sindrome dell’impostore- Cosa è e come curarla

#sindrome dell’impostore, #inadeguatezza, #autostima, #ansia da prestazione, #insicurezza

La sindrome dell’impostore- Cosa è e come curarla.

Forse qualche volta hai sentito parlare della sindrome dell’impostore, ma non sai esattamente cos’è? O forse è possibile che tu l’abbia sperimentata in prima persona!

Oggi, in questo articolo ti spiego cos’è esattamente la sindrome dell’impostore, in modo che possa comprenderla meglio.

La sindrome dell’impostore è una condizione psicologica che coinvolge moltissime persone e riguarda l’incapacità di interiorizzare i propri successi.

Del resto si riferisce a quella sgradevole sensazione che spesso proviamo quando abbiamo ottenuto un successo, grazie alle nostre capacità, ci sentiamo inadeguati e pensiamo che gli altri ripongano in noi più fiducia e aspettative, di quanto meritiamo.

Invece di essere fieri di noi e apprezzare i risultati raggiunti ci sentiamo immeritevoli.

La sindrome dell’impostore spesso è collegata con la modalità di vivere il proprio ruolo lavorativo.

Soffre maggiormente di questa sindrome chi è predisposto all’ansia da prestazione.

Alla base vi è un basso livello di autostima.

Le persone affette dalla sindrome dell’impostore, sentono di non meritare il successo ottenuto e soffrono di un invalidante senso di inadeguatezza.

Pur essendo delle persone valide nella vita, si sentono immeritevoli!

Si sentono indegne del proprio valore, nonostante dall’esterno arrivino riconoscimenti.

Certo che questa strana condizione mentale qualche volta ci riguarda un po’ tutti, ma in alcune persone con basso livello di autostima è più accentuata.

Chi soffre della sindrome dell’impostore, non riconosce i propri meriti e le proprie capacità.

Quando è raggiunto un successo lavorativo o professionale, invece di esserne felici e congratularsi con se stessi, la sensazione prevalente è quella di sgradevolezza e di inadeguatezza.

Come se quel riconoscimento ottenuto non fosse meritato.

Il problema sono le convinzioni limitanti e la bassa autostima.

Ecco i pensieri prevalenti:

  • “ Se sono stato capace io, possono farcela tutti.”
  • “ Sicuramente si accorgeranno che non valgo molto.”
  • “ Una volta o l’altra si accorgeranno che le mie competenze non sono quelle che pensano.”
  •  “ In realtà finora li ho imbrogliati tutti.”
  •  “ E’ solo questione di fortuna… Niente di più.”

La Sindrome dell’impostore colpisce di più le persone capaci, ma che non si stimano abbastanza e non riconoscono il proprio valore.

La Sindrome dell’impostore è molto comune

Tutti possiamo esserne vittime.

Soffrono della sindrome dell’impostore, persone di successo, scrittori, musicisti, attori e professionisti.

Questo fenomeno è stato identificato per la prima volta negli anni Ottanta e si è diffuso sempre di più sino ai giorni nostri.

La bassa autostima facilita la sindrome dell’impostore?

Certamente si!

Il pensiero di autocritica consolidato nella mente e il senso d inadeguatezza fanno crescere la convinzione di essere delle persone immeritevoli.

Per questo, come è facilmente intuibile, nella persona che consegue risultati positivi sorge la paura di non essere all’altezza delle aspettative o della percezione degli altri… Si sente “un impostore”.

Curare la sindrome dell’impostore

Per riuscire a superare questa condizione psicologica è necessario scavare più a fondo dentro di noi e nei meccanismi di pensiero depotenzianti della nostra mente.

Chi ha una bassa autostima avverte il successo come il frutto di eventi fortuiti e immeritati.

Al contrario, accrescere l’autostima ci permette di godere dei nostri traguardi, perché merito del nostro impegno e delle nostre capacità.

“Il compito principale nella vita di ognuno è dare alla luce se stesso.” –Erich Fromm

L’Autostima è Soprattutto una Scelta!

Nuovo Corso Digitale di Autostima

Per apprendere con Tecniche ed Esercizi Pratici come Migliorare con Successo TE STESSO!

Clicca qui e scopri tutto

#Disturbo Narcisistico di Personalità e Bassa Autostima, #autostima, #potenziare l'autostima, #migliorare se stessi

_____________________________

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

Posted in Autostima. Tagged with , , , , .

2 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *