Depressione- Le 3 facce della depressione

Depressione- Le 3 facce della depressione

Depressione- Le 3 facce della depressione

Quali sono le facce della depressione? Come si manifesta? Sarà capitato certamente  molte volte di sentire parlare di depressione, ma sappiamo veramente cos’è? 

La depressione è una cosa seria! Quando si è depressi ci si sente scoraggiati, tristi e demotivati.

Esistono vari tipi di depressione e in questo articolo aggiornato, ti parlo delle sue 3 principali tipologie.

Cos’è la Depressione?

Quando parliamo di depressione ci riferiamo a un disturbo dell’umore che colpisce ogni anno il 5% della popolazione e negli ultimi anni sembra essere una delle patologie più diffuse.

Più precisamente, per depressione si intende uno stato di sofferenza psicologica, caratterizzato da un abbassamento del tono dell’umore, con determinate caratteristiche. Tra cui troviamo la mancanza di piacere per le cose che prima trovavamo piacevoli e soprattutto della durata di almeno 2 settimane.

Perdita dell’ autostima, ansia, paure irrazionali e preoccupazioni sono spesso il pasto quotidiano preferito della depressione.

Non esiste un’unica forma di depressione. Infatti, questa può esprimersi con una sintomatologia molto diversa da persona a persona e nelle diverse fasi della vita.

A volte, questo male oscuro che travaglia profondamente moltissime persone, può essere anche subdolo e silenzioso, spesso mascherato dietro un’apparente normalità.

Benché la depressione sia una malattia molto diffusa, a volte è poco conosciuta e spesso fraintesa.

Abbastanza frequentemente, infatti possiamo commettere l’errore di confondere la depressione con una condizione estrema di stanchezza e di malessere. 

Ma ci sono altri sintomi che ci possono aiutare a capire se ne stiamo soffrendo.

Depressione- Le 3 facce della depressione

I sintomi della Depressione e la psicologia delle persone depresse.

Nonostante i trattamenti di psicoterapia siano sempre più efficaci, ancora molte persone che soffrono di depressione non riceve cure adeguate.

Questo perché solo 1 persona su 10 svolge una psicoterapia di almeno 8 sedute. Purtroppo, però, dato ancora più allarmante, 6 persone su 10 fra coloro che rispondono ai criteri diagnostici della depressione, non ricevono alcun tipo cura perché non sono in grado di riconoscerla.

A questo punto quindi è molto importante sapere riconoscere i sintomi che ti possono aiutare a capire che stai soffrendo di depressione.

Ci sono infatti una gamma di sintomi caratteristici della depressione che possono riguardare uno o più dei seguenti aspetti:

  • I tuoi pensieri
  • Le tue emozioni
  • I tuoi comportamenti 
  • Le sensazioni fisiche che provi

Vediamoli meglio nel dettaglio.

Depressione- Le 3 facce della depressione

Il pessimismo e la visione negativa di sé

La persona depressa è molto pessimista e ha una visione negativa di se stessa, degli altri e del futuro.Perciò chi ha un’immagine negativa di sé si percepisce inadeguato nella vita. Avverte una mancanza di efficacia e, quindi, non mira ad ottenere risultati. Continua a paragonarsi agli altri, reputandoli migliori e più competenti. Detto in breve, ha una forte ansia legata a bassa autostima.

Depressione- Le 3 facce della depressione

Sentimenti di colpa

Oltre al pensiero pessimistico, avverte eccessivi ed inappropriati sensi di colpa.  Trova più difficile concentrarti o prendere decisioni  e tende ad auto colpevolizzarsi.

Cioè si critica e si rimprovera per ciò che di negativo accade.

Inoltre sente un gran numero di doveri ed è rigido nel darsi ordini e regole. La conseguenza più frequente di tutto questo è la rabbia e la tristezza.

Depressione- Le 3 facce della depressione

Sfiducia nei confronti del prossimo

Chi soffre di depressione ha una visione negativa anche degli altri. Di solito può tendere a due opposti estremi nei rapporti d’amicizia, amorosi e di lavoro

Si affida solo a se stesso evitando di legarsi e chiedere aiuto

Si aspetta troppo dagli altri, desiderando che i propri bisogni ed esigenze siano sempre soddisfatti e rimanendo ovviamente deluso.

Depressione- Le 3 facce della depressione

Visione negativa del futuro

La persona depressa ha sempre una visione negativa del futuro. Vede tutto incontrollabile e pieno di eventi negativi.

Teme per la salute propria e dei famigliari, si aspetta di essere licenziato da un momento all’altro o che la sua azienda prima o poi fallisca, teme di non avere abbastanza denaro per far fronte a spese impreviste o a un peggioramento delle condizioni di lavoro.

Fino ad ora abbiamo parlato di depressione in maniera piuttosto generale. Ma possono manifestarsi in maniera diversa? 

Ci sono diversi tipi di depressione?

Ebbene si! La macro-categoria dei disturbi depressivi comprende 3 tipi diversi di depressione

 

Depressione- Le 3 facce della depressione

Vediamo ora i 3 Tipi di Depressione principali.

1. Depressione Lieve- Distimia

La depressione lieve o distimia, è un disturbo cronico. Si caratterizza per la presenza di umore depresso per la maggior parte del giorno ed è presente nella maggior parte dei giorni. Ma si manifesta in forma più leggera.

Questa forma di depressione si chiama anche disturbo depressivo persistente

Quando si ha una forma di depressione lieve si può nascondere facilmente, mascherare a se stessi e agli altri la propria condizione psicologica.

All’apparenza funziona tutto regolarmente, ma funziona in modo diverso.

Infatti, manca il piacere di fare le cose e si è stanchi senza motivo. La persona si sente “spenta”, niente sembra coinvolgerla ed entusiasmarla.

Subentra anche la noia e l’apatia, l’irritazione e il cattivo umore.

Il pensiero è di tipo pessimistico e tende alla ruminazione depressiva.

Le relazioni interpersonali diventano distaccate e fredde. Subentra una forma di stanchezza continua, con sensazione di ridotta energia.

Peraltro il sonno è disturbato da frequenti risvegli, verso le quattro o le cinque del mattino.

La differenza rilevante fra questa forma di depressione e le altre due sta nell’intensità dei sintomi. 

Ma attenzione!               

La minore intensità dei sintomi potrebbe portare a sottovalutare uno stato indicativo di un disturbo psicologico.

Depressione- Le 3 facce della depressione

2. Depressione Media- Disturbo da Disregolazione dell’Umore Dirompente

Questo tipo di depressione viene definito, dal Manuale Statistico e Diagnostico Dei Disturbi Mentali (DSM-5), Disturbo da Disregolazione dell’Umore Dirompente.

Come si manifesta? Quali sono le sue caratteristiche?

Questo tipo di depressione pur essendo classificato come disturbo depressivo, non presenta umore depresso.

Ma si sperimenta con una profonda stanchezza e un umore persistentemente irritabile e arrabbiato.

Ogni attività costa molta fatica e non si ha più l’energia, per assolvere ai compiti della vita quotidiana.

D’altra parte possono esserci gravi e ricorrenti esplosioni di rabbia che si manifestano sia fisicamente (aggressioni fisiche a oggetti o persone) che verbalmente (urla, grida e pianti).

Le altre emozioni si spengono e, improvvisamente, anche i propri familiari appaiono come se fossero degli estranei.

In questo stato la persona depressa si colpevolizza e si sente un individuo indegno. C’è una bassa autostima con interpretazione negativa della vita.

Compare una forma di pensiero molto pessimistico. Anche la capacità decisionale
diminuisce. Il momento peggiore della giornata è il mattino, la persona depressa fa moltissima fatica ad alzarsi dal letto, mentre verso sera si verifica un leggero miglioramento del tono dell’umore. Il sonno e l’alimentazione sono disturbati.

Depressione- Le 3 facce della depressione

3. Depressione Grave- Depressione Maggiore

La depressione grave è anche detta depressione maggiore, nota anche come depressione endogena, unipolare.

Nella depressione grave la persona non è più in grado di lavorare e di occuparsi di se stessa.

Il depresso grave trascorre la maggior parte del giorno a letto.

I movimenti sono lenti ed incerti, come se si muovesse al rallentatore. Il pensiero è rallentato ed incoerente, pensare diventa faticoso.

Il comportamento del depresso grave è l’immagine vivente dell’angoscia mortifera che sente dentro di sé.

La persona sperimenta una sofferenza di un intensità tale, che la morte viene vista come l’unica via d’uscita. Il depresso grave è tormentato da pensieri di colpa,di inutilità, mancanza di speranze e senso di vuoto. Sono costanti e ricorrenti i 
pensieri di morte e di suicidio.

Anche l’alimentazione e il sonno sono gravemente disturbati.

Depressione- Le 3 facce della depressione

Depressione Terapia

La depressione è una condizione psicologica  molto comune… Riconoscere i segnali o aiutare qualcuno a farlo è il primo passo per iniziare a curarla.

Una volta riconosciuto il problema, il passo successivo è quello di rivolgersi a un professionista adeguatamente formato al riguardo.

Una psicoterapia efficace deve puntare a far ritrovare l’autostima, migliorando la visione di sé e superando i sensi di colpa.

 Dalla depressione si può guarire, tornare ad avere un umore positivo e riconquistare un equilibrio psicologico migliore.

La depressione può essere curata facendo ricorso alla psicoterapia.

Non restare da solo, avere uno psicoterapeuta al tuo fianco ti aiuterà nel processo di guarigione.

>> PRENOTA UNA CONSULENZA PSICOLOGICA

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

 

Bibliografia

  • American Psychiatric Association (APA) (2013), DSM-5. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, tr. it. Raffaello Cortina, Milano, 2014.
  • Angst J. (1997), “Epidemiology of Depression”. In: Honig A., Van Praag H.M. (Edited by), Depression. Neurobiological, Psychopathological and Therapeutic Advances. John Wiley & Sons, England, 1997
  • Beck A. (1970), “The core problem in depression: the cognitive triad”. In: Masserman J. (a cura di), Science and Psychoanalysis, vol. 17, Grune & Stratton, New York. Citato in: Arieti S., Bemporad J. (1978), La depressione grave e lieve. L’orientamento psicoterapeutico. Ed. it., Feltrinelli Editore, Milano, 1981
  • Freud S. (1917), “Lutto e melanconia”. In: OSF n. 8. Bollati Boringhieri, Torino, 2003
  • Saggino A., “La depressione”. In: Galeazzi A., Meazzini P., Mente e comportamento. Trattato italiano di psicoterapia cognitivo-comportamentale, Giunti Editore, Milano, 2004

 

Soffri di Ansia?

Ecco il Nuovo Corso Digitale per Imparare a Gestire l’ Ansia e il Panico

Le 10 Tecniche Fondamentali che Ti porteranno a Risolverla in 30 giorni

Clicca qui e scopri di più

Ansia, Vincere l'Ansia

ansia-ebook

Vuoi migliorare l’Autostima?

Nuovo Corso Digitale di Autostima

Per apprendere con Tecniche ed Esercizi Pratici come Migliorare con Successo TE STESSO!

Clicca qui e scopri di più 

videata

 

Cosa ne pensi di questo post?
[Totali: 3 Media: 5]
Dott.ssa Anna Maria Pisanello
Dott.ssa Anna Maria Pisanello

Dott.ssa Anna Maria Pisanello Psicologo-Psicoterapeuta a indirizzo Psicodinamico e Ipnoterapeuta. Iscritta all'Ordine degli Psicologi del Veneto col Numero 11348 Svolgo la libera professione come Psicologo Psicoterapeuta e Ipnoterapeuta a Thiene Vicenza. Sono specializzata in Psicoterapia Psicodinamica e Ipnoterapia. Da oltre 29 anni metto le mie competenze al servizio delle persone che seguo, sostenendole nel loro percorso di vita e di crescita personale come Psicologo a Thiene, ma anche Psicoterapeuta, Ipnoterapeuta e Operatore di Training Autogeno. Fornisco Consulenza Psicologica e Psicoterapia per ansia, attacchi di panico, depressione, disturbi delle relazioni, bassa autostima, crisi di coppia. Ricevo nel mio Studio di Psicologia e Psicoterapia a Thiene Vicenza, Galleria Garibaldi, 35. Come Psicologo Psicoterapeuta lavoro con le persone, per aiutarle a prendere maggiore consapevolezza delle proprie percezioni e modificare la propria prospettiva quando serve. Le aiuto a gestire l’ansia, le emozioni e quindi i comportamenti disfunzionali, che portano a sofferenza. Ognuno di noi va bene così com'è. Tuttavia certe volte, possiamo decidere di cambiare l'approccio che abbiamo alla vita, per sentirci più felici e stare meglio. In quanto Psicologo Psicoterapeuta aiuto le persone a trovare le più adeguate alternative al proprio sentire e agire per potersi sentire più libere, veramente libere di scegliere.

Leave a reply