Distimia: quando la tristezza diventa cronica

Distimia Psicologo Vicenza

Che cos’è la distimia? Come distinguerla dalla depressione? Quali sono le Terapie più efficaci?

Te ne parlo in questo articolo.

Che cos’è la distimia

La distimia è un disturbo dell’umore simile alla depressione, di gravità inferiore ma con tendenza a perdurare nel tempo.

Può comparire sin dalla giovane età, ma si riscontra più frequentemente nella fascia di età che va dai 20 ai 45 anni.  

Anche se la distimia si manifesta in maniera meno grave della depressione, rientra nello spettro dei disturbi depressivi. Tanto che, nel DSM 5 è chiamato anche disturbo depressivo persistente.

Distimia- Quali sono i sintomi?

La persona distimica presenta un umore depresso in maniera cronica. Si sente sempre sconfortata ed è triste per la maggior parte del tempo.

I sintomi che presenta quasi tutti i giorni, per almeno due anni sono i seguenti:

  • Scarso appetito o alimentazione eccessiva
  • Insonnia o ipersonnia
  • Scarsa energia o astenia
  • Bassa autostima
  • Ansia generalizzata
  • Difficile concentrazione o difficoltà nel prendere decisioni
  • Sentimenti di disperazione

Come distinguere la distimia dalla depressione?

Come detto sopra, sia la distimia che la depressione fanno parte dei disturbi dell’umore.

All’apparenza, i sintomi possono sembrare simili, ma ci sono tre differenze importanti che vanno tenute in considerazione.

1.Distimia- La durata

Per quanto riguarda la durata, la distimia è un disturbo cronico. Ossia la distimia è molto spesso, sempre presente nel corso della vita della persona.  Infatti, la persona distimica è triste o giù di corda continuamente. Mentre, la depressione, si verifica tramite episodi e la sua insorgenza è improvvisa.

2. Distimia- La gravità

Nel caso della depressione, la vita della persona è gravemente compromessa. Sente senso di inutilità e abbassamento grave dell’autostima.  Invece nella distimia, la situazione è meno grave. La tristezza è costante, ma non così intensa da compromettere il normale svolgersi della vita.

3. Distimia- Le idee suicide

Una delle differenze fondamentali tra distimia e depressione, è la presenza di idee suicide. Nella distimia, nonostante compaiano pensieri sulla morte, non sono presenti idee di suicidio.

Trattamento e cura della distimia

La Psicoterapia è l’approccio migliore per la cura della distimia, sulla quale invece i farmaci sono meno efficaci che nella depressione.

 La Psicoterapia Individuale Psicodinamica rappresenta solitamente la terapia più indicata per affrontare e superare il disturbo con benefici a lungo termine,

La Terapia Psicodinamica infatti aiuta la persona a risolvere i conflitti emotivi, specialmente quelli derivanti da esperienze infantili per potersi confrontare con i conflitti personali, perdite e separazioni.

La Psicoterapia aiuta su diversi livelli. 

In primo luogo può aiutare a far comprendere le condizioni dell’umore, i sentimenti, le idee e i comportamenti. Infatti, è fondamentale insegnare alla persona a gestire l’ansia, per la quale può essere utile anche l’insegnamento di tecniche di rilassamento come il Training Autogeno.

È anche fondamentale l’identificazione dei pensieri disfunzionali che portano ad un abbassamento dell’autostima e che inducono la cronicizzazione  del disagio.

Dall’altro lato è possibile agire a livello più profondo, nella comprensione del conflitto, anche per migliorare l‘autostima.

Allo stesso modo, nel corso della psicoterapia la persona viene aiutata a prendere consapevolezza dei circoli viziosi che caratterizzano il suo pensiero. Così da liberarsene gradualmente attraverso l’acquisizione di modalità di pensiero e di comportamento più funzionali.

Infine, dal momento che la distimia è un disturbo cronico, viene data una particolare attenzione allo stile di vita e ad alcuni rimedi quotidiani per potersi attivare e prendere le misure appropriate per evitare possibili ricadute.

PRENOTA UNA CONSULENZA PSICOLOGICA

 

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

_______________

Bibliografia

Akiskal HS, Dysthymia and the spectrum of chronic depression – NY; 1997

Akiskal HS, Journal of Affective Disorder; 1997

Cherepkova EV, Vladimirov BS, Burnashov VS, Musinov DR. Mental disorders in patients with malignant tumors of the maxillofacial region and larynx. Neurosci Behav Physiol. 2003 May;33(4):353-5.

Classen C, Butler LD, Koopman C, Miller E, DiMiceli S, Giese-Davis J, Fobair P, Carlson RW, Kraemer HC, Spiegel D. Supportive-expressive group therapy and distress in patients with metastatic breast cancer: a randomized clinical intervention trial.Arch Gen Psychiatry. 2001 May;58(5):494-501.

Costa D, Mogos I, Toma T. Efficacy and safety of mianserin in the treatment of depression of women with cancer.Acta Psychiatr Scand Suppl. 1985;320:85-92.

De Conno F, Groff L, Brunelli C, Zecca E, Ventafridda V, Ripamonti C. Clinical experience with oral methadone administration in the treatment of pain in 196 advanced cancer patients. J Clin Oncol 1996; 14: 2836-2842.

Fawzy FI, Cousins N, Fawzy NW, et al. A structured psychi­atric intervention for cancer patients, I: changes over time in methods of coping and affective disturbance. Arch Gen Psychiatry 47:720-725, 1990.

WPA – Dysthimic Working Group; 1997

Schelton RC, Journal of Clinical Psychiatry; 1997

Regier DA, Archives of General Psychiatry; 1993

Weisman A, Worden W The existential plight in cancer: significance of the first 100 days. Int J Psychiatry Med 7:1-15, 1976-1977.

 

Soffri di Ansia?

Nuovo Corso Digitale per Gestire l’ Ansia e il Panico

Le 10 Tecniche Fondamentali che Ti porteranno a Risolverla in 30 giorni

>> Clicca qui per scoprire di più >>

Ansia, Vincere l'Ansia

ansia-ebook

_____________________

Vuoi migliorare l’Autostima?

Nuovo Corso Digitale di Autostima

Per apprendere con Tecniche ed Esercizi Pratici come Migliorare con Successo TE STESSO!

>> Clicca qui per scoprire di più >>

videata

 

 

Cosa ne pensi di questo post?
[Totali: 12 Media: 4.9]
Dott.ssa Anna Maria Pisanello
Dott.ssa Anna Maria Pisanello

Dott.ssa Anna Maria Pisanello Psicologo-Psicoterapeuta a indirizzo Psicodinamico e Ipnoterapeuta. Iscritta all'Ordine degli Psicologi del Veneto col Numero 11348 Svolgo la libera professione come Psicologo Psicoterapeuta e Ipnoterapeuta a Thiene Vicenza. Sono specializzata in Psicoterapia Psicodinamica e Ipnoterapia. Da oltre 29 anni metto le mie competenze al servizio delle persone che seguo, sostenendole nel loro percorso di vita e di crescita personale come Psicologo a Thiene, ma anche Psicoterapeuta, Ipnoterapeuta e Operatore di Training Autogeno. Fornisco Consulenza Psicologica e Psicoterapia per ansia, attacchi di panico, depressione, disturbi delle relazioni, bassa autostima, crisi di coppia. Ricevo nel mio Studio di Psicologia e Psicoterapia a Thiene Vicenza, Galleria Garibaldi, 35. Come Psicologo Psicoterapeuta lavoro con le persone, per aiutarle a prendere maggiore consapevolezza delle proprie percezioni e modificare la propria prospettiva quando serve. Le aiuto a gestire l’ansia, le emozioni e quindi i comportamenti disfunzionali, che portano a sofferenza. Ognuno di noi va bene così com'è. Tuttavia certe volte, possiamo decidere di cambiare l'approccio che abbiamo alla vita, per sentirci più felici e stare meglio. In quanto Psicologo Psicoterapeuta aiuto le persone a trovare le più adeguate alternative al proprio sentire e agire per potersi sentire più libere, veramente libere di scegliere.

Leave a reply