Ansia cosa provoca: ecco perché l’ansia ci fa ammalare

Ansia cosa provoca-Psicologo-Psicoterapeuta-Vicenza

Ansia cosa provoca: ecco perché l’ansia ci fa ammalare

Partiamo subito col dire che l’ansia a volte può danneggiare gravemente la nostra salute. Infatti quando l’ansia supera certi livelli, rischiamo di ammalarci di molte patologie.

L’ansia quasi mai è amica della salute. Infatti innesca una serie di risposte del nostro organismo che fanno aumentare il pericolo di ammalarsi.

Gli studi scientifici più attuali ci danno conferma di come, il più delle volte, l’ansia si riflette sul corpo.

Chiunque voglia davvero iniziare a stare bene deve necessariamente imparare a gestire l’ansia in modo adeguato.

In questo articolo vediamo insieme quali sono gli effetti dell’ansia duratura sul nostro corpo e perché è importante risolvere il problema alla radice.

Ansia cosa provoca: ecco perché l’ansia ci fa ammalare

L’ansia abbassa le difese immunitarie

L’ansia può generare una serie di sintomi fisici che possono condizionare la nostra vita. Innesca perciò una serie di risposte del nostro organismo che riducono l’efficienza del sistema immunitario.

Quando viviamo momenti d’ansia il nostro corpo rilascia alcuni ormoni. In particolare il cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress. 

Come già saprai, l’eccessiva produzione di questo ormone, comporta molti problemi, fra cui anche l’abbassamento delle difese immunitarie.

L’ansia non è una buona alleata del sistema immunitario, soprattutto quando persiste per diversi giorni o settimane. Quindi i suoi effetti sul corpo sono più potenti di quanto si possa pensare.

Se questa condizione di ansia persiste possono arrivare i problemi veri, perché a lungo andare la condizione di ansia persistente indebolisce alcuni anticorpi. Il corpo reagisce così ammalandosi.

Ansia cosa provoca: ecco perché l’ansia ci fa ammalare

Può l’ansia provocare tutto questo?

È una domanda ricorrente nella mente di chi soffre di disturbi d’ansia. Soprattutto di chi è colpito anche da sintomi fisici che fatica a ricondurre a cause psicologiche. Nonostante gli accertamenti medici eseguiti lo suggeriscano.

A volte l’ansia si esprime con un senso di paura e di pericolo imminente, anche quando non c’è nulla da temere.

Altre volte ci fa immergere in un vortice di preoccupazioni eccessive senza sapere bene perché siamo così preoccupati. Altre ancora si manifesta con una tendenza al catastrofismo o all’ irritabilità e l’impazienza, anche se non c’è motivo.

Le cause dell’instaurarsi dell’ansia sono molteplici. Possono andare da una marcata incapacità di gestire il nostro dialogo interno a un disturbo d’ansia. Dalla paura dei momenti “vuoti” al timore del giudizio, all’insicurezza, alla bassa autostima.

Allora hai un quadro chiaro della situazione. In tutti i casi l’ansia va superata.

Se dura troppo a lungo, il corpo farà sentire il suo disagio. In particolare attraverso uno o più sintomi fra quelli che ti indico di seguito.

Ansia cosa provoca: ecco perché l’ansia ci fa ammalare

Quali sono i disturbi fisici influenzati dall’ansia?

7 disturbi fisici influenzati dall’ansia

Ci sono molteplici problematiche fisiche legate all’ansia quelle che ti elenco di seguito sono le più frequenti.

1. Cefalea

Diffusissima e di vari tipi. Tra cui emicrania, cefalea a grappolo o cefalea muscolo-tensiva. Può anche evolvere in un disturbo cronico.

2. Problematiche a carico del cuore

Come alterazioni del battito cardiaco, tachicardia, palpitazioni, extrasistole, dolori anginosi, sbalzi di pressione, svenimenti, ischemie, ecc.

3. Disturbi gastrointestinali

Quelli più frequenti sono: mal di stomaco, digestione difficile, acidità, nausea o vomito. Troviamo anche i dolori addominali e retrosternali, intestino irritabile, colite, gastrite, ulcera.

4. Disordini dermatologici

Come dermatiti, eczema, irritazioni, prurito, psoriasi, alopecia, problemi della pelle o dei tessuti associati (capelli, peli, unghie).

5. Dolori muscoloscheletrici

 Tra cui cervicale, dolori muscolari, mal di ossa, mal di schiena, ecc.

6. Problemi respiratori

Sono frequenti: asma bronchiale, respirazione faticosa (dispnea), “fame d’aria”, ecc.

7. Problematiche alimentari

 Fra i problemi che riguardano l’alimentazione troviamo: inappetenza, fame insaziabile, abbuffate compulsive, obesità.

Ansia cosa provoca: ecco perché l’ansia ci fa ammalare

Ansia e reazione di attacco o fuga: di cosa si tratta?

L’ansia deriva proprio da questo meccanismo. In pratica, la reazione attacco o fuga è la più primitiva risposta dell’organismo davanti a un pericolo. Ossia, una risposta automatica di fronte a un pericolo, per preparare il corpo a combattere o a fuggire.

La reazione di attacco fuga è molto semplice. Quando c’è la percezione di un danno o una minaccia per la nostra sopravvivenza il nostro corpo si attiva automaticamente per difendersi.

Perciò se sperimentiamo eccessive sollecitazioni e preoccupazioni si attiva automaticamente questa reazione.

Una volta che abbiamo compreso questo meccanismo vediamo che corrispondenza ha nel nostro cervello.

La reazione attacco o fuga  corrisponde a una precisa zona del nostro cervello: l’amigdala. 

L’amigdala è un particolare agglomerato di nuclei nervosi. Situata sede nella parte più interna di entrambi i lobi temporali del cervello.

Quando è stimolata, attiva le cellule nervose. Alcune sostanze chimiche vengono rilasciate e preparano il nostro corpo alla fuga o alla lotta.

Le sostanze chimiche di cui parliamo sono l’adrenalina, la noradrenalina e il cortisolo e vengono rilasciate nel flusso sanguigno. Le cellule nervose attivate e il rilascio di sostanze chimiche provocano nel nostro corpo una serie di cambiamenti ben evidenti.

Ansia cosa provoca: ecco perché l’ansia ci fa ammalare

Come vincere l’ansia?

Quando si attiva il nostro sistema di attacco o fuga, tendiamo a percepire tutto l’ambiente circostante come una possibile minaccia per la nostra sopravvivenza.

La reazione di attacco o fuga per sua natura non è razionale, ma esclusivamente emozionale. Ecco perché questo stato di allerta ci fa percepire quasi tutto nel nostro mondo come un potenziale pericolo per la nostra stabilità.

Quando siamo sopraffatti da emozioni eccessive che non abbiamo elaborato, la nostra vita si trasforma in una serie di emergenze continue.

Perdiamo lucidità, la capacità di rilassarci e goderci il momento viene meno. Passiamo da una crisi all’altra, senza mai staccare la spina e consumando energie mentali preziose: spesso arriviamo a fine giornata esausti anche senza aver fatto nulla di straordinario. Per questo è importante attenuare il carico emotivo.

Comincia subito un percorso per imparare a stare bene con te stesso.

L’ansia non sarà più un problema!

No Ansia Book 

La tua guida pratica per superare le paure che ostacolano la tua felicità!

    >> Clicca qui per accedere a NO ANSIA BOOK

Foto

Grazie per avermi letto!

Se hai trovato utile questo articolo lascia un tuo commento

Cosa ne pensi di questo post?
[Totali: 16 Media: 4.8]
Dott.ssa Anna Maria Pisanello
Dott.ssa Anna Maria Pisanello

Dott.ssa Anna Maria Pisanello Psicologo-Psicoterapeuta a indirizzo Psicodinamico e Ipnoterapeuta. Iscritta all'Ordine degli Psicologi del Veneto col Numero 11348 Svolgo la libera professione come Psicologo Psicoterapeuta e Ipnoterapeuta a Thiene Vicenza. Sono specializzata in Psicoterapia Psicodinamica e Ipnoterapia. Da oltre 29 anni metto le mie competenze al servizio delle persone che seguo, sostenendole nel loro percorso di vita e di crescita personale come Psicologo a Thiene, ma anche Psicoterapeuta, Ipnoterapeuta e Operatore di Training Autogeno. Fornisco Consulenza Psicologica e Psicoterapia per ansia, attacchi di panico, depressione, disturbi delle relazioni, bassa autostima, crisi di coppia. Ricevo nel mio Studio di Psicologia e Psicoterapia a Thiene Vicenza, Galleria Garibaldi, 35. Come Psicologo Psicoterapeuta lavoro con le persone, per aiutarle a prendere maggiore consapevolezza delle proprie percezioni e modificare la propria prospettiva quando serve. Le aiuto a gestire l’ansia, le emozioni e quindi i comportamenti disfunzionali, che portano a sofferenza. Ognuno di noi va bene così com'è. Tuttavia certe volte, possiamo decidere di cambiare l'approccio che abbiamo alla vita, per sentirci più felici e stare meglio. In quanto Psicologo Psicoterapeuta aiuto le persone a trovare le più adeguate alternative al proprio sentire e agire per potersi sentire più libere, veramente libere di scegliere.

Leave a reply